triglie

Una ricetta pensata per tutti coloro che in cucina lavorano all’insegna della fantasia. Partiamo da questi tre ingredienti: 

  1. Triglie
  2. Pesto di pistacchi
  3. Burrata

Ci sono iniziati a piacere combinati fra loro: sicuri che questi sapori, avranno successo anche sullo scetticismo… Ecco presentarsi l’occasione, il pescivendolo manda le solite foto del pescato che sta esponendo e cosa si vede spiccare? Delle meravigliose triglie! Deciso, è il giorno perfetto per sperimentare! Vediamo, insieme, il risultato ottenuto. 

Ingredienti per 4 persone

450 grammi di spaghetti
150 grammi di burrata
300 grammi di filetti di triglia
4 cucchiai di pesto di pistacchi
3 cucchiai di pistacchi al naturale
1 spicchio d’aglio
1/2 bicchiere di vino bianco
Sale, pepe ed olio e.v.o. q.b.

                             Procedimento 

Facciamo dorare uno spicchio d’aglio schiacciato con due cucchiai d’olio a fiamma dolce. Nel frattempo, tagliamo i filetti di triglia a pezzettoni e, quando l’aglio sarà pronto, togliamolo dall’olio e facciamoli rosolare su tutti i lati avendo l’accortezza di lasciare 4 filetti interi per la decorazione finale.

 

 

 

Appena le triglie avranno preso colore, saliamo, pepiamo e sfumiamo col vino. Lasciamo che evapori l’alcool quindi spegniamo la fiamma ed aggiungiamo il pesto.

 

 

 

Amalgamiamo per bene gli ingredienti e teniamo da parte al caldo. Facciamo cuocere la pasta in abbondante acqua salata quindi scoliamola, tenendo da parte un po’ d’acqua di cottura quindi aggiungiamola al condimento. Mantechiamo per un paio di minuti e prepariamoci per la composizione del piatto.

Consigli per la mise en place

 

Tritiamo grossolanamente i pistacchi e mettiamone una striscia su un lato di piatto d’ardesia. Con una pinza da cucina, prendiamo gli spaghetti, arrotoliamoli ed adagiamoli per lungo sull’altro lato del piatto. Tagliamo la burrata e mettiamone una parte sopra la pasta quindi completiamo con un filetto di triglia intero appena scottato in padella con sale, pepe ed unto con po’ d’olio sopra la burrata. Una macinata di pepe fresco ed una foglia di prezzemolo per terminare la decorazione.

Facebooktwitterredditpinterestmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *