Olio su tela. Ferie su foglio, 90 x 60

Ferie su foglio
90×60

di Davide Musso

Il pittore in questa sua opera ci mostra uno spaccato di vita d’ufficio. Per spaccato probabilmente intende il cuore del collega pugnalato a tradimento o forse il didietro del collega sfruttato dal suo capo. È assodato che ogni ambiente lavorativo è più pericoloso di un covo di serpenti e più competitivo di una briscola in cinque tra vecchietti ubriachi al bar.

Non importa il tipo di ufficio, che sia la sede di una multinazionale a Manhattan o il box in lamierino arroventato in un parcheggio per camion a Bussolengo, se ci trovi minimo due dipendenti ci sarà guerra, odio e lassativo nel caffè. Così tra faide intestine, liaison, sotterfugi e segreti da stanzino delle fotocopiatrici, gli uffici non risparmieranno nessuno.

Tra psicopatici sistemisti del superenalotto, organizzatori di gite modello Filini e squallide feste di pensionamento si arriverà inevitabilmente al momento fatidico impresso nella tela del pittore, il temutissimo piano ferie. Il pittore ha così immortalato le conseguenze delle parole pronunciate dal capoufficio ai suoi sottoposti “per le ferie organizzatevi tra di voi”

Stay sereno, domani è lunedì!

Facebooktwitterredditpinterestmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *