Connect with us

Elettronica

Miglior Router Wireless nel 2020

Dante Alighieri

Published

on

We are supported by readers. When you purchase through links on our site, we may earn an affiliate commission.

Con il branco di prodotti per la casa connessi, smart TV, smartphone e altri dispositivi mobili che dominano la nostra vita, è più importante che mai equipaggiare la tua casa o la tua azienda con un router wireless in grado di gestire la crescente domanda di connettività Wi-Fi. Quando si sceglie un nuovo router, è necessario considerare la dimensione dell’area di copertura e il numero di client, nonché i tipi di dispositivi che si collegheranno al router. Non tutti hanno bisogno del tipo di prestazioni che si ottengono con i modelli più recenti e migliori, e non c’è motivo di pagare per funzionalità che probabilmente non verranno mai utilizzate.

Solo i migliori router, in particolare quelli wireless, possono offrire quella solida connessione che è vitale per le tue esigenze, sia che lavori da casa e che faccia affidamento su di essa per la tua azienda o che tu abbia dispositivi di una famiglia che necessitano di una rete stabile senza punti morti. Questi router rappresentano un netto miglioramento rispetto a qualsiasi cosa tu possa noleggiare dal tuo provider Internet e un modo infallibile per aggiornare la tua rete domestica.

Oltre a offrirti una connessione affidabile e coerente, anche di fronte a più dispositivi che la utilizzano contemporaneamente, i migliori router wireless offrono anche alcune utili funzionalità.
Tuttavia, per quelli di noi che non sono abituati a questo tipo di installazione, potrebbero non avere le attrezzature necessarie per mantenere i prodotti domestici – come i dispositivi Internet of Things (IoT) tra cui altoparlanti intelligenti, illuminazione e configurazioni di telecamere di sicurezza – streaming e ora sistemi e software correlati al lavoro contemporaneamente.

Potresti scoprire che hai bisogno di un modo per controllare Internet durante il giorno, con i bambini improvvisamente tenuti a studiare a casa. La tua azienda potrebbe aver richiesto di utilizzare una rete privata virtuale (VPN) per accedere ai sistemi aziendali e potrebbe essere necessario utilizzare i servizi Internet che richiedono un’elevata larghezza di banda.

1. TP-Link Archer AX6000

 

TP-Link Archer AX6000 è un potente router wireless e uno dei router Wi-Fi 6 più veloci sul mercato. Le prestazioni sulla banda a 5 GHz sono eccellenti, perfette per streaming 4K senza soluzione di continuità e giochi online frenetici. Inoltre, Archer AX6000 include sicurezza e controllo parentale di prim’ordine, utili per case intelligenti e famiglie con bambini. Associa queste funzionalità a un’app mobile ben progettata per il controllo remoto e un ampio numero di porte e capisci perché questo router ci piace. Se hai intenzione di eseguire l’aggiornamento a Wi-Fi 6, dovresti prendere in considerazione Archer AX6000.

Quando si apre la confezione, si ottiene quanto segue: il router stesso, il relativo adattatore di alimentazione, un cavo di rete CAT.5e, la Guida di installazione rapida, la garanzia e alcuni volantini con informazioni utili.

Su uno dei lati, hai una porta USB 3.0 di tipo A e un’altra porta di tipo C. La porta USB 3.0 di tipo C è una novità nel mondo dei router wireless. Sul lato opposto, si ottengono pulsanti per il controllo di funzioni come WPS, la trasmissione Wi-Fi e il LED sul lato superiore del router.

È possibile accedere alla documentazione dell’utente tramite un clic sul punto interrogativo nell’angolo in alto a destra. Facendo clic su di esso viene visualizzata una descrizione di tutte le impostazioni nella pagina corrente. In questo modo, anche se non sei un utente tecnico, dovresti essere in grado di configurare le funzionalità più avanzate di TP-Link Archer AX6000.

Per valutare la variabilità dei trasferimenti wireless con questo router, abbiamo preso un laptop, ci siamo trasferiti in una stanza separata da un muro dal router ed eseguito alcuni trasferimenti. Sulla banda da 2,4 GHz, i trasferimenti wireless erano molto stabili quasi ogni volta. Vedi l’esempio seguente per una prospettiva migliore.

2. Google Nest WiFi

 

 

Il kit di rete mesh WiFi di Google Nest fa la differenza non essendo piccolo, fornendo allo stesso tempo prestazioni di rete mesh sufficienti per la casa tipica e un altoparlante con estensione interattiva. Facile da configurare e utilizzare, è il miglior sistema Wi-Fi mesh che abbiamo mai visto.

Composto da dispositivi che sembrano grandi marshmallow in plastica, i dispositivi mesh WiFi Nest sono piccoli e facili da nascondere. Oltre a riporli su uno scaffale, si adattano su un davanzale o su un tavolino da caffè. Il router ha un diametro di 4,3 pollici ed è alto 3,6 pollici. Al contrario, le estensioni Point sono un po ‘più piccole con un diametro di 4,0 pollici e un’altezza di 3,4 pollici. Entrambi hanno fori di raffreddamento del fucile alle loro basi e sono minuscoli rispetto ai dispositivi Netgear Orbi comparabili, che sono più grandi e misurano quasi 10 pollici di altezza.

Costruito attorno a una versione personalizzata della famiglia di chip QCS400 di Qualcomm, il router WiFi WiFi e le estensioni utilizzano un processore quad-core a 1,4 GHz e una coppia di processori di segnale digitale (DSP), mentre le estensioni hanno una tecnologia di pick-up vocale di campo lontano. Il router ha 1 GB di RAM e 4 GB di memoria flash per firmware e impostazioni, mentre le estensioni hanno 768 MB di RAM e 512 MB di spazio di archiviazione.

L’app Google Home include Wi-Fi per famiglie. Consente il raggruppamento di dispositivi in ​​modo che le luci e i termostati facciano parte di un gruppo diverso rispetto ai computer. Questo mi ha permesso di mettere in pausa il Wi-Fi del sistema per interrompere il flusso di dati abbastanza a lungo per la cena o il tempo libero per la famiglia senza schermo, senza influire su altri dispositivi che voglio eseguire 24/7.

3. Asus ROG Rapture GT-AX11000

 

 

 

In effetti, questo router è una scatola ingombrante con otto enormi antenne rimovibili che sporgono sui lati – è un pugno nell’occhio o un tosto a seconda del tuo gusto discutibile. (Sono sul campo degli occhi, nel caso in cui non te ne sia accorto). Ma se riesci a guardare oltre l’aspetto e a scavare più a fondo, probabilmente ti piacerà questo hardware di rete, specialmente se ti piacciono i giochi online.

La GT-AX1100 è enorme per un motivo. Questo dispositivo ha una potenza di elaborazione sufficiente per competere con un server di archiviazione. Per quanto riguarda il Wi-Fi, è uno dei pochi router Wi-Fi 6 (802.11ax) tri-band 4 × 4 sul mercato con due bande da 5 GHz e una da 2,4 GHz – dettagli nella tabella delle specifiche qui sotto.

È difficile fotografare la GT-AX11000. In parte perché il router è così grande ma soprattutto, dal momento che è un quadrato, sembra lo stesso da qualsiasi angolazione. Ancora una volta, dal mio punto di vista, l’aspetto è la cosa meno emozionante di questo hardware.

4. Google Wifi

 

 

Google Nest Wifi è un eccellente sistema di router mesh con velocità massime impressionanti, prestazioni elevate a portata, funzionalità di facile utilizzo e sterzo a banda stabile. I punti WiFi Nest estensibili sono disponibili in tre colori a scelta e doppi come smart speaker di Google Assistant.

Google sta attualmente lavorando per centrare tutte le sue offerte di casa intelligente dietro un marchio Nest unificato. Quindi, ciò che era Google Wifi è ora Google Nest Wifi. Google ha segnato l’occasione con un nuovissimo design, velocità più elevate e l’aggiunta dei controlli vocali di Google Assistant in ogni punto Nest Nest. E, in un benvenuto per gli utenti esistenti, tutto il nuovo hardware è retrocompatibile con i dispositivi Google Wifi di precedente generazione.

Nidificando il marchio a parte, controllerai tutto tramite l’app Google Home, che richiede di avere un account Google. L’app è pulita e abbastanza semplice e fa un ottimo lavoro guidandoti attraverso un processo di installazione che è facile iniziare. Basta collegare tutto, dire all’app di connettersi con il router, quindi scansionare un codice QR nella parte inferiore di ogni punto con la fotocamera del telefono. Pochi minuti dopo, la tua rete mesh sarà attiva e funzionante.

Per quanto riguarda l’hardware stesso, Nest Wifi Router e Nest Wifi Point dispongono ciascuno di un design semplice e inoffensivo, costruito per integrarsi nella tua casa senza essere nascosto alla vista, dove non si comportano altrettanto. A tal fine, i punti sono disponibili in tre colori, ma il router è disponibile solo in bianco.

5. Asus RT-AC86U

 

 

Puoi personalizzare praticamente ogni impostazione e le velocità a 5 GHz sono sorprendenti. Dispone inoltre di funzionalità incentrate sui giochi, sicurezza per tutta la casa e USB 3.1 Gen 1 per archiviazione e stampa di rete veloci.

L’Asus RT-AC86U è molto elegante, in mostra un aspetto per lo più nero con due strisce rosse sul davanti. Si erge in piedi con tre antenne rimovibili, alcune spie di stato e un design complessivamente compatto. Non puoi appoggiarlo piano o montarlo su una parete, ma a 8,6 per 6,3 per 3,3 pollici e 1,9 libbre, può essere nascosto se non riesci davvero a vederlo.

Anche il processo di installazione è semplice. Tutto quello che dovevo fare era collegarlo a un modem, collegare il mio laptop al router, accendere il router, inserire un PIN, impostare il login / password per il router e impostare gli SSID / le password. Il firmware viene aggiornato automaticamente e l’intero processo ha richiesto circa cinque minuti. Facile.

Soprattutto. Il menu di configurazione era in una lingua straniera quando l’ho ricevuto e non riuscivo ad accedere. Tutto quello che dovevo fare era tenere premuto il pulsante di ripristino per 10 secondi e al riavvio ero spento e funzionante in inglese. Quindi, soluzione semplice. Fortunatamente non ho dovuto trascorrere mesi imparando una nuova lingua.

L’interfaccia utente di ASUSWRT è una bestia da vedere, come dovrebbero sapere i proprietari di altri router Asus. Per dare una mano, Asus ha incorporato una funzionalità che, quando passi il mouse sopra un’impostazione, viene visualizzato un punto interrogativo. Quando fai clic con il mouse, viene visualizzata una finestra di dialogo che ti dice cosa fa l’impostazione. Questo è conveniente e utile.

6. TP-Link Archer C5400 v2

 

 

Un LED di stato nella parte superiore del router è bianco fisso quando il router funziona normalmente, rosso quando ha perso la connessione a Internet, arancione quando il Wi-Fi è spento e bianco lampeggiante durante l’aggiornamento del firmware. La parte anteriore del router contiene i pulsanti WPS, Wi-Fi On / Off e LED On / Off e sul lato destro sono presenti due porte USB 3.0. Oltre alle porte LAN, la parte posteriore del router contiene una porta WAN, un pulsante di accensione, un jack di alimentazione e un pulsante di ripristino.

Nelle impostazioni Assistenza domiciliare, puoi configurare il Controllo genitori usando le preimpostazioni Bambino, Pre-Teen, Adolescente e Adulto per prevenire o consentire l’accesso ai social media, il gioco d’azzardo, l’educazione sessuale e altri contenuti orientati agli adulti e applicarli a specifici dispositivi collegati. Qui è possibile assegnare le impostazioni QoS (Qualità del servizio) che consentono di assegnare priorità di rete a client e applicazioni specifici utilizzando standard, predefiniti di gioco, di navigazione, streaming, chat e personalizzati.

Anche per l’assistenza domiciliare sono presenti i programmi antimalware per il filtro dei contenuti di Trend Micro, il sistema di prevenzione delle intrusioni e la quarantena dei dispositivi infetti. TP-Link Cloud consente di gestire il router da qualsiasi luogo tramite Internet.

7. Netgear Orbi Pro

 

 

Meglio di più fonti wireless o estensori di portata, Orbi Pro offre una soluzione mesh in grado di coprire un ufficio di medie dimensioni immediatamente pronto all’uso.

Chiunque lavori in un ufficio saprà che la distribuzione dei segnali Wi-Fi è tutt’altro che uniforme, creando zone nulle in cui la connettività è scarsa o completamente mancante. Reclami su questo possono affliggere un dipartimento IT allungato, che può lanciare un numero qualsiasi di punti di accesso nel tentativo di tappare i buchi nella copertura.

Un prerequisito per l’utilizzo di Orbi Pro è che l’unità router deve far parte della rete cablata e che il satellite sia collocato in una posizione remota in cui i due possono ancora comunicare tramite Wi-Fi. Il termine “rete mesh” viene spesso bandito, ma Netgear Orbi Pro è un classico esempio di come la potenza tradizionalmente collocata in un singolo router può essere distribuita su più nodi.

Per un’azienda di piccole o medie dimensioni, questo è il nirvana Wi-Fi. L’unico avvertimento è il prezzo, che per la tecnologia del router è un po ‘ripido. Tuttavia, risolvere i problemi Wi-Fi esistenti potrebbe facilmente valere l’investimento in termini di recupero della produttività persa, anche in tempi più brevi.

8. Netgear Orbi AC2200 RBK23

 

 

 

Il sistema RBK23 comprende un router RBR20 e due unità satellitari RBS20. Hanno un design molto simile al set Orbi RBK50 che abbiamo recensito lo scorso anno ma sono considerevolmente più piccoli e più compatti. Il design è moderno e accattivante come uno di questi tipi di dispositivi può ottenere, con un elegante aspetto curvo.

La sensazione gommata degli RBK50 è stata sostituita da una costruzione semplice, bianca, in plastica e le sei antenne ad alte prestazioni, con amplificatori ad alta potenza, sono state ridotte a quattro. Le antenne sono tutte nascoste all’interno delle unità, quindi non avrai un carico di steli sgradevoli che spuntano dappertutto.

Il test è stato condotto in una casa indipendente standard con 4 camere da letto. Poiché abbiamo BT Infinity e un HomeHub, che ha un modem integrato, l’unità Orbi ha configurato automaticamente l’indirizzo IP per evitare conflitti. Abbiamo testato utilizzando un PC collegato tramite Gigabit Ethernet al router Orbi, quindi con un laptop collegato tramite Gigabit Ethernet a una delle porte LAN Gigabit del satellite.

Abbiamo quindi ripetuto i test con il laptop collegato in modalità wireless e il PC ancora collegato tramite Ethernet al router. Il satellite al piano di sotto si trova a circa 10 metri dal router, separato da una parete e il satellite al piano di sopra si trova in una stanza sopra la posizione del router.

Qui, il set Orbi ti offre una singola rete Wi-Fi ad alta velocità in tutta la casa e una che è solida come roccia in termini di prestazioni e connessione. Aggiungi un’installazione e una configurazione senza sforzo, un’app facile da usare, un portale web completo e funzionalità come backhaul dedicato, beamforming implicito ed esplicito, controllo genitori avanzato e compatibilità integrata con Amazon Alexa e controllo vocale di Google e improvvisamente £ 290 non suona male come il primo pensiero. Ma la concorrenza è ora rigida in questo settore.

9. TP-Link Deco M9 Plus

 

 

Ma parliamo prima dell’abilità di Deco M9 Plus come router. È un modello tri-band 802.11ac che gestisce una rete sulla banda di frequenza a 2,4 GHz e due reti sulla banda di frequenza a 5 GHz, utilizzando i canali inferiori nello spettro a 5 GHz per la prima rete a 5 GHz e i canali superiori per la seconda. In circostanze tipiche, il 100 percento della larghezza di banda di quella terza rete, 867 Mbps, è dedicata al backhaul dei dati (informazioni inviate dai dispositivi al router e al gateway).

Il Deco M9 può rapinare Peter per pagare Paul: se il suo canale di backhaul dedicato diventa congestionato, il router può sifonare fino al 50 percento della larghezza di banda disponibile sulla sua seconda rete da 5 GHz (fino a 433 Mbps) e fino al 50 percento della larghezza di banda sul suo Rete a 2,4 GHz (fino a 200 Mbps) per una capacità di backhaul combinata di 1.500 Mbps, quasi quanto Orbi RBK50.

Puoi anche impostare limiti giornalieri su quanto tempo ogni utente può trascorrere online, con limiti separati da lunedì a venerdì, sabato e domenica. E puoi pianificare orari di letto separati per le serate scolastiche e i fine settimana, dopodiché l’accesso a quel profilo viene automaticamente bloccato. Puoi anche “mettere in pausa” l’accesso a Internet di qualsiasi utente con un solo tocco.

Come router mesh, TP-Link Deco M9 non riesce a toccare Orbi RBK50 e Netgear rimane l’unico gioco in città se si desidera un nodo esterno legittimo. Ma il Deco ha sovraperformato il tri-band Linksys Velop in tre delle quattro posizioni di test indoor, e ha fatto lo stesso nelle posizioni all’aperto. Questo sta dicendo qualcosa.

Se sei interessato a immergere le dita dei piedi nello stagno della casa intelligente, Deco M9 ti coinvolge senza un grande investimento. Ma supererai rapidamente le sue abilità se diventerai seriamente su quel fronte, e poi dovrai ricostruire da zero con una piattaforma più potente. Troverai comunque molto da apprezzare in questa scatola.

10. D-Link Covr-C1203

 

 

 

Progettato per case fino a 5.000 piedi quadrati, il sistema Covr è costituito da tre nodi triangolari con bordi arrotondati che sembrano identici, ma sono configurati come router principale e due nodi satellitari (il nodo contrassegnato con A è il nodo router principale). A 2,0 per 4,6 per 4,2 pollici (HWD) i nodi bianchi opachi sono relativamente piccoli con un profilo basso e sono progettati per essere posizionati all’aperto.

La piastra di copertura superiore contiene un logo Covr retroilluminato che lampeggia in arancione durante l’installazione e bianco fisso quando il nodo è online. È possibile rimuovere la piastra e sostituirla con una piastra metallica blu o rame chiaro (entrambe incluse) per adattarsi all’arredamento della stanza.

Le bande da 2,4 GHz e 5 GHz non possono essere separate e gestite individualmente. Covr supporta anche lo streaming simultaneo di dati MU-MIMO e il beamforming diretto al client. Sul retro ci sono due porte LAN gigabit che supportano il backhaul cablato al router principale, una porta di alimentazione, un pulsante WPS e un pulsante che rilascia la piastra di copertura. C’è un pulsante di ripristino sulla base.

L’app si apre su una schermata Home che ti dice quanti dispositivi Covr sono online, quanti client sono connessi e se sei connesso a Internet. Toccando l’icona Dispositivi Covr è possibile visualizzare l’indirizzo MAC e le informazioni sulla versione del software per ciascun nodo, mentre toccando l’icona Client si visualizzano il nome di ciascun client, i loro indirizzi MAC e IP e il loro Programma (online, bloccato o personalizzato). Nella schermata Home, un’icona a forma di ingranaggio nell’angolo in alto a destra apre una dashboard con pulsanti per Wizard, Wi-Fi, Internet, Wi-Fi ospite, Clienti, Pianificazione e Gestione.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

Trending