Connect with us

Elettronica

Miglior Wifi Extender nel 2020

Dante Alighieri

Published

on

We are supported by readers. When you purchase through links on our site, we may earn an affiliate commission.

I migliori estensori Wi-Fi offrono un modo conveniente per eliminare i punti morti e estendere la copertura Wi-Fi alle parti della casa dove il router non riesce a raggiungere. I migliori modelli lo fanno senza rinunciare alle velocità a cui siete abituati o che richiedono complesse operazioni di configurazione e gestione. Abbiamo testato più di una dozzina dei migliori extender Wi-Fi per aiutarti a correggere i punti morti Wi-Fi e aumentare la potenza del segnale dove più ti serve. Questi ripetitori di segnale Wi-Fi piccoli ed economici offrono una soluzione rapida per segnale wireless debole e copertura spotty.

E non preoccuparti troppo se dovresti chiamarli extender Wi-Fi, ripetitori wireless o ripetitori di segnale – mentre ogni termine viene usato frequentemente, questo è un po ‘di gergo tecnologico che non dovrebbe essere fonte di confusione, perché significano tutti stessa cosa.

Quando hai una vasta area da coprire, utilizzare il miglior extender Wi-Fi per il tuo spazio personale o di lavoro potrebbe essere la strada da percorrere. In questi giorni, non ci sono scuse per vivere con una connessione Internet terribilmente lenta o inaffidabile. Le famiglie in genere dispongono di più dispositivi su cui i membri fanno affidamento per molte ragioni, mentre le aziende potrebbero potenzialmente perdere denaro o clienti a causa di connessioni in costante calo.

I migliori estensori Wi-Fi potrebbero essere solo la risposta a quel problema, soprattutto se hai preso in considerazione l’instradamento dei cavi di rete ad ogni estremità della tua proprietà per risolvere quel problema. Gli spazi più ampi richiedono soluzioni speciali e gli estensori Wi-Fi offrono il tipo di copertura che i router più comuni non hanno la capacità di offrire. Prendendo la tua rete originale e potenziandola oltre i suoi confini originali, copriranno qualsiasi area in cui la tua rete inizia a deteriorarsi.

1. Netgear Nighthawk X6S EX8000

 

Extender Tri-Band Nighthawk X6S è grande e costoso, ma un must per diffondere il Wi-Fi in tutta la casa. Dimentica di collegare il Nighthawk X6S (aka EX8000) direttamente a una presa a muro, perché è tra i più grandi extender sul mercato. A 8,9 x 6,7 x 3,7 pollici, la torre X6S in bianco e nero è gigantesca rispetto a quella del Coredy E300 Mini Wi-Fi Range Extender e del Netgear EX6120 AC1200 Essentials Edition Range Extender Wi-Fi. È meglio metterlo su una scrivania, una libreria o nascosto dietro un divano. Il pacchetto include un adattatore CA a due poli.

Nella parte superiore del dispositivo sono presenti otto LED che mostrano lo stato delle reti a 2,4 GHz e 5 GHz, il flusso di dati ai client e l’attività Ethernet e USB. I LED aggiuntivi mostrano lo stato del collegamento e un indicatore della velocità effettiva; entrambi si illuminano di bianco quando l’X6S funziona bene.

Nighthawk X6S di Netgear è un estensore di specifiche 802.11ac aggiornato che utilizza tecniche di beamforming e Mu-Mimo per soddisfare una famiglia con molti dispositivi collegati. All’interno, l’X6S ha un processore quad-core e sei antenne amplificate che possono aggiungere fino a 2.500 piedi quadrati di copertura, secondo Netgear.

Al rovescio della medaglia, le antenne non possono essere né rivolte verso l’area target né sostituite con altre ad alte prestazioni. Fortunatamente, l’X6S può trasmettere il suo segnale a un altro extender X6S in una disposizione a rete per case più grandi.

L’extender X6S ha una garanzia di un anno, la metà della copertura di TP-Link. Come altri prodotti Netgear, l’extender X6S include supporto 24 ore su 24, 7 giorni su 7, ma per soli 90 giorni. Questo dovrebbe essere il tempo sufficiente per configurare e far funzionare l’extender in modo affidabile, ma non è all’altezza di ciò che gli altri forniscono.

2. Estensore di portata Wi-Fi TP-Link RE650 AC2600

 

 

Potrebbe essere grande per un plug-in extender, ma RE650 di TP-Link ha il potere di estendere una rete in aree scoperte. Ma potrebbe costare quanto il tuo router e potrebbe bloccare le prese CA adiacenti.

Il RE650 ha una spina a tre poli nella parte posteriore che va direttamente in una presa CA, ma a 6,3 x 3,0 x 1,8 pollici, l’estensione bianca e grigia è quattro volte più grande dell’estensione della gamma Wi-Fi Netgear EX6120 AC1200 Essentials Edition, che ha anche un design plug-in. In effetti, il dispositivo TP-Link è così grande che può bloccare le prese a muro vicine.

I suoi quattro LED fungono da spie di alimentazione e connessioni con le reti a 2,4 e 5 GHz del router host. Nella parte superiore, un anello LED circolare si illumina di rosso quando il dispositivo è troppo lontano dal router e blu quando si trova nella sua posizione ottimale. Se questo sembra uno spettacolo di luci, puoi spegnere i LED con un interruttore sul lato dell’unità o programmarli per accenderli e spegnerli.

L’interfaccia del RE650 può fare cose che altri non possono fare, come accendere e spegnere l’extender a un programma e regolare l’intensità del segnale. Il mio preferito è riuscire a far spegnere l’extender ai LED di notte.
Piuttosto che una garanzia di un anno, TP-Link si distingue per il suo dispositivo con due anni di copertura, il doppio rispetto agli altri. La garanzia include il supporto 24/7, qualcosa che Netgear interrompe dopo 90 giorni.

Il sito di TP-Link offre di tutto, dai video e dai download del firmware alla guida alla risoluzione dei problemi, oltre a un bel extra: un emulatore software. Ciò mostra l’aspetto del software di configurazione, in modo che i principianti possano familiarizzare con i dettagli del dispositivo prima di fare qualcosa di potenzialmente dannoso.

3. D-Link DAP-1330

 

 

è un range extender N300, è valutato per un throughput di 300 Mbps, che è abbastanza veloce da fornire una velocità decente per la maggior parte delle reti. Il segnale potenziato non sarà veloce come il segnale principale, in parte perché il DAP-1330 funziona solo sulla banda a 2,4 GHz, ma anche perché i range extender Wi-Fi sono in genere circa la metà più veloci del segnale di rete principale .

La facile configurazione del DAP-1330 è una delle sue migliori caratteristiche. Bastano pochi minuti: basta collegarlo a una presa a muro, premere il pulsante WPS sul router, premere il pulsante WPS corrispondente sul DAP-1330 e il gioco è fatto. Puoi anche utilizzare l’app mobile D-Link per guidarti attraverso i passaggi e regolare le impostazioni.

Il suo design è semplice ma efficace. Il DAP-1330 è piccolo e si collega direttamente a qualsiasi presa desiderata, quindi è possibile posizionarlo nel punto ottimale per coprire i punti morti. Dispone anche di luci a LED che ti consentono di sapere quanto è forte il segnale. Inoltre, le antenne sono regolabili, che offrono un ottimo controllo sul posizionamento orizzontale e verticale del segnale.

Il DAP-1330 non è perfetto. Ha solo una porta Ethernet per dispositivi cablati e funziona solo su una singola banda. Gli utenti spesso affermano che l’intervallo effettivo è inferiore al previsto, il che è una lamentela comune con i ripetitori Wi-Fi. Esistono sicuramente range extender con prestazioni migliori, ma non a questo prezzo.

4. Netgear EX3700

 

 

A differenza dei design più raffinati di altri concorrenti, EX3700 ha un corpo e un involucro un po ‘ingombranti. Assomiglia a un adattatore di alimentazione CA simile a un cubo con due antenne su entrambi i lati. La parte anteriore è di un argento opaco, con le spie del router, del dispositivo, dell’alimentazione e WPS rivolte verso di voi. Sul lato sinistro di EX3700 è presente un pulsante di ripristino delle impostazioni predefinite, circondato da prese d’aria triangolari e pulsanti WPS e On / Off. Sono incredibilmente facili da spingere, al punto che potresti farlo accidentalmente quando si collega l’adattatore alla parete.

Il posizionamento dell’antenna è tra i peggiori che abbiamo visto sui dispositivi della linea elettrica. Sia che si capovolgano completamente o appesi su entrambi i lati del dispositivo, non sempre rimangono posizionati quando sono disposti in questo modo e non si sentono particolarmente robusti. C’è una porta Ethernet sul lato destro, che finisce per essere completamente coperta da un’antenna se la lasci puntare verso il pavimento. Posizionarlo sul fondo dell’extender sarebbe stata una scelta progettuale molto più praticabile. L’unica vera grazia salvifica del design è che può essere collegato a una presa a muro senza bloccare l’altra presa.

Secondo Netgear, questo particolare range extender può gestire un throughput a 433 Mbps per la sua banda 5 GHz e fino a 300 Mbps sulla banda 2,4 GHz. In totale, l’extender può teoricamente raggiungere i 750 Mbps, a condizione che il tuo provider Internet lo supporti.

La gamma di estensori wireless powerline sul mercato in questa fascia di prezzo e fattore di forma è piuttosto ampia. Esistono diverse altre opzioni tra cui scegliere come l’estensione di gamma Wi-Fi Dual-Band Linksys N600 Pro che ha un prezzo simile, anche se un design un po ‘più voluminoso. Un’altra buona opzione è l’extender Wi-Fi TP-Link AC750. Offre la stessa velocità di EX3700, ha una porta Ethernet rivolta verso il basso e un design molto più elegante, privo di antenne fastidiose. Entrambe sono opzioni convenienti che possono aiutare a portare il Wi-Fi in punti morti di casa o appartamento.

5. Netgear Nighthawk X6 EX7700

 

 

È il terzo degli estensori a maglie Nighthawk di NETGEAR, che è un dettaglio importante. Prima del rilascio di EX7700, NETGEAR offriva solo Nighthawk EX7500 a livello introduttivo e Nighthawk EX8000 di fascia alta. Le persone che cercavano una via di mezzo non avevano alcuna scelta all’interno del marchio NETGEAR. E considerando l’onnipresente NETGEAR come marchio, è stato particolarmente sfortunato per le persone che preferiscono fortemente i loro prodotti di rete.

Ma EX7700 colma questa lacuna. Rispetto ai suoi cugini, EX7700 è proprio nel mezzo. Non ha lo stesso range e throughput incredibili di quelli della serie 8000, ma è certamente un chiaro passo sopra i router mesh più piccoli che sono costruiti per case moderatamente grandi. Nighthawk X6 supporta due antenne 802.11AC, che supportano 866 Mbps sulla banda 5 GHz e 400 Mbps sulla banda inferiore 2,4 GHz.

Da un punto di vista superficiale, Nighthawk X6 EX7700 appare nella media tra i router mesh. Attraverso gli angoli triangolari su entrambi i lati del dispositivo conferisce un aspetto distintivo, che separa visivamente Nighthawk X6 dalle sue controparti non mesh meno impressionanti. Sfortunatamente, l’X6 EX7700 non include la possibilità di montare l’unità sulla parete. Ma questa è una funzione che ha maggiori probabilità di essere utilizzata su un router di livello industriale rispetto a Nighthawk X6, quindi è facile perdonare.

NETGEAR Nighthawk X6 utilizza una configurazione a pulsante. Che sia la prima volta che installi una rete o che tu sia un tecnico esperto, bastano pochi minuti per completare l’intero processo. Ed è altrettanto facile per integrare l’X6 in una rete esistente. Ciò rende l’X6 ideale per generare una rete Wi-Fi senza interruzioni con la minima perdita di segnale possibile, senza la necessità di sostituire un router esistente.

Tutto sommato, l’X6 è una buona scelta per quasi tutti. Finché non stai utilizzando spazi eccezionalmente grandi o eccezionalmente piccoli, dovrebbe adattarsi perfettamente. Se hai avuto problemi con zone morte Wi-Fi o frustrazioni con connessioni deboli verso i bordi della tua rete, l’X6 può sicuramente aiutare.

6. Extender Wi-Fi Linksys Velop

 

 

Linksys Velop offre una velocità Wi-Fi elevata su una vasta area. Il suo hardware è ben progettato e il sistema è generalmente facile da usare.

Come tutti i sistemi Wi-Fi, si utilizza un’unità del Velop come router principale per connettersi a una fonte Internet, ad esempio un modem a banda larga. Dopodiché, se hai una grande casa, metti il ​​resto dei nodi a una o due stanze dall’unità principale per estendere automaticamente la copertura Wi-Fi.

Il processo di installazione è semplice finché si dispone di uno smartphone e, come molti altri router mesh, non esistono opzioni di configurazione alternative come un’interfaccia Web. Basta scaricare l’app Linksys, seguire le istruzioni per registrarsi e accedere con un account Linksys il resto è autoesplicativo.

Tieni presente che, come nel caso di Google Wifi, la tua rete domestica alimentata da Velop rimarrà sempre connessa a Linksys. Nella mia versione di prova, il processo di installazione di Velop ha richiesto un po ‘più di tempo rispetto a Google Wifi, ma se hai già utilizzato uno smartphone, probabilmente sarai in grado di configurare tutte e tre le unità in meno di 20 minuti.

Qui è dove Velop si sposta in modo significativo dietro a Netgear Orbi, che è anche un router tri-band con un backhaul dedicato. Tuttavia, il backhaul di Orbi è una banda quad-stream (4×4) che ha una velocità massima di 1.733 Mbps. Ciò significa che anche con il degrado del segnale, Orbi offre velocità molto più elevate tra i nodi. Questo è il motivo per cui la rete Wi-Fi di Orbi ha la stessa copertura Wi-Fi con solo due nodi che Velop ottiene con tre, offrendo al contempo una maggiore velocità Wi-Fi.

7. Trendnet Wi-Fi ovunque Powerline 1200 AV2

 

 

Un modo efficace per distribuire reti cablate e wireless senza cavi, il kit Trendnet Wi-Fi Everywhere necessita solo di alcune piccole modifiche visive.

Al momento della stesura di questo articolo è possibile acquistare l’adattatore powerline TPL-421E in modo indipendente per $ 39,99 (£ 43,99), e Trendnet promette che il punto di accesso Wi-Fi Powerline (TPL-430AP) ​​sarà disponibile per l’acquisto anche per quelli con dispositivi powerline esistenti . Tuttavia, al momento non esiste un prezzo separato per quest’ultimo modulo.

Nel complesso, questa soluzione è leggermente più economica del kit Devolo 9392 leader del mercato, sebbene quell’unità abbia potenza su entrambe le parti, non solo sull’estremità del router a banda larga. Ognuno ha un tema simile, ma non sembrano essere stati creati dallo stesso team di progettazione.

La parte wireless della coppia, TPL-430AP, mostra una strana somiglianza con l’adattatore Powerline Wi-Fi Asus 1200 Mbps AV2 1200 (PL-AC56), mentre l’ispirazione del TPL-421E proviene da altrove.

Ciò che evidenzia le differenze è che mentre entrambi sono rivestiti in plastica bianca, per qualche motivo il modulo TPL-421E ha una finitura lucida, mentre la parte wireless TPL-430AP ha una finitura satinata ruvida. è difficile lamentarsi di questo kit dal punto di vista della funzionalità. Fa ciò che Trendnet afferma sotto quasi tutti gli aspetti.

L’attrezzatura è facile da installare, oltre ad essere semplice da riconfigurare. E, a meno che tu non viva in un castello con un cablaggio vittoriano originale, dovrebbe essere una sincronizzazione per creare reti cablate e wireless lontano dal router senza praticare fori e cavi di rete.

8. TP-Link RE220

 

 

RE220 è un extender Wi-Fi AC750 in grado di raggiungere velocità di dati fino a 300 Mbps sulla banda radio da 2,4 GHz e fino a 433 Mbps sulla banda radio da 5 GHz. Ha tre antenne interne e può servire fino a 32 dispositivi client, ma manca il supporto per lo streaming simultaneo di dati MU-MIMO e il beamforming del segnale diretto al client. Tuttavia, offre una modalità ad alta velocità in cui una delle bande può essere dedicata alla connettività backhaul tra l’extender e il router, mentre l’altra banda fornisce connettività Wi-Fi client-extender.

Le impostazioni su RE220 sono accessibili tramite la console Web o l’app mobile Tether per dispositivi iOS e Android. La console Web si apre su una pagina di stato con una mappa di rete e lo stato dell’extender, incluso il nome di ciascuna banda estesa, il canale su cui sta operando e l’indirizzo MAC. A sinistra c’è una barra dei menu con schede per Stato, Wireless, Rete, Impostazioni avanzate, Strumenti di sistema, OneMesh e TP-LinkCloud.

Le impostazioni wireless consentono di selezionare un metodo di sicurezza (WPA, WPA2, WPA / WPA2, WEP) per ciascun SSID e modificare il nome e la password Wi-Fi estesi. Utilizzare le impostazioni di rete per ottenere automaticamente un indirizzo IP o per inserire il proprio indirizzo IP, maschera di sottorete e informazioni predefinite sul gateway.

Nella sezione Impostazioni avanzate è possibile creare un programma di accensione per accendere e spegnere l’extender in momenti specifici della giornata, selezionare un’impostazione di copertura per risparmiare energia se necessario, configurare i controlli di accesso con liste nere e liste bianche e configurare l’alta velocità Caratteristica modalità. Qui è possibile dedicare la banda da 2,4 GHz o 5 GHz per le comunicazioni di backhaul o impostarla su Auto per fare in modo che l’extender decida quale banda offre le migliori prestazioni di throughput in base alla sua connessione al router.

Nel menu Strumenti di sistema è possibile configurare le impostazioni dell’ora, accendere e spegnere le luci a LED, aggiornare il firmware, eseguire il backup delle impostazioni dell’extender e visualizzare i registri di sistema.

L’opzione OneMesh consente di utilizzare RE220 con un router OneMesh TP-Link compatibile per creare una rete mesh che utilizza un singolo SSID e consente di spostarsi da una stanza all’altra senza dover accedere a una rete estesa. La funzione TP-Link Cloud consente di accedere in remoto alle impostazioni dell’extender da qualsiasi luogo tramite Internet.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Trending