Connect with us

Elettronica

Migliori Fotocamera DSLR nel 2020

Dante Alighieri

Published

on

We are supported by readers. When you purchase through links on our site, we may earn an affiliate commission.

Possiamo dirti la migliore reflex digitale da ottenere, ma dipenderà dal tuo budget, dalla tua esperienza e da cosa vuoi scattare! I principianti cercheranno una fotocamera a basso costo facile da usare, gli appassionati vorranno una potente fotocamera a tutto tondo che offra molti degli strumenti delle fotocamere professionali ma senza costi, mentre i fotografi professionisti vorranno sicuramente qualità e funzionalità delle immagini , ma anche durata e affidabilità.

Poiché testiamo le reflex digitali da molti anni, abbiamo una conoscenza approfondita di tutte le migliori opzioni per ogni tipo di fotografo e anche quali modelli offrono il miglior valore. In questa guida, abbiamo ridotto tutte quelle ore di test fino a un semplice elenco per ogni tipo di fotografo.

Per i principianti, una delle migliori scelte in questo momento è la Nikon D3500, che combina tutto ciò che di eccezionale sulle reflex digitali – ottima maneggevolezza, un’incredibile durata della batteria e un’eccellente qualità dell’immagine – in un pacchetto conveniente e facile da usare.

Con così tante fantastiche fotocamere mirrorless in circolazione, tuttavia, potresti chiederti se una DSLR è la scelta giusta. La differenza fondamentale tra i due è che al primo manca lo specchio comune alle reflex digitali, sostituendo il mirino ottico con un equivalente elettronico chiamato EVF. Ciò comporta vantaggi come dimensioni e peso ridotti, sebbene a scapito del rapporto qualità-prezzo e della durata della batteria.

Mentre il mirrorless è il punto di riferimento della maggior parte dei produttori di fotocamere, ci sono ancora molti buoni motivi per scegliere una reflex digitale, che tu sia un principiante o un professionista. Rimangono il modo più economico per ottenere una fotocamera con un mirino, mentre per i professionisti le migliori reflex digitali offrono scelte di obiettivi nativi e doti di messa a fuoco automatica a lunghezze focali più lunghe che le fotocamere mirrorless non riescono ancora a eguagliare.

1. Fotocamera Nikon D3500

La modalità guida della D3500 lo inserisce in uno spazio “facile da usare” sul mercato. Questa modalità semplifica la comunicazione del tipo di scena che stai tentando di catturare e ti insegna essenzialmente le basi della fotografia, come la velocità dell’otturatore, l’apertura e la compensazione dell’esposizione lungo il percorso. Questa è una fotocamera che un nuovo fotografo può scegliere e iniziare a fare foto decenti senza una ripida curva di apprendimento.

Non è semplice come scattare con uno smartphone, ma la qualità dell’immagine è migliore di quella che otterrai dal tuo telefono in molte situazioni: specialmente se stai scattando con un obiettivo veloce veloce. Anche la D3500 è molto. Puoi sceglierlo con un obiettivo per meno di $ 500, rendendolo incredibilmente attraente per i fotografi principianti.

2. Canon EOS 250D

I fan potrebbero infatti digrignare i denti in un elenco relativamente piccolo di modifiche apportate da Nikon nella D3500 rispetto alla Nikon D3400 di due anni precedente, ma non è questo il punto. Nikon ha rinnovato e ringiovanito uno dei suoi design classici per mantenerlo fresco, reattivo e accattivante per gli acquirenti DSLR per la prima volta. Sembra buono oggi come quando è stato lanciato, e il calo dei prezzi lo rende ancora più attraente. Le fotocamere per principianti non devono essere all’avanguardia: devono essere semplici, economiche e semplicemente buone. Ed è quello che offre la D3500.

Nikon afferma di aver aggiornato il suo sensore e il sistema di elaborazione delle immagini EXPEED per migliorare velocità, dettagli e colori. Ha anche migliorato la durata della batteria, citando una sorprendente carica di 1.550 scatti con una singola carica – che è quattro o cinque volte più scatti di quanto ti aspetteresti da una fotocamera mirrorless.

La D3500 scatta file raw, come ci si aspetterebbe, ma questi sono solo 12 bit, anziché i file raw a 14 bit acquisiti dai modelli più in alto nella gamma Nikon. Noterai la differenza? Probabilmente no, dato che anche un raw a 12 bit offre una gamma di tonalità e colori molto più ampia rispetto ai normali JPEG, e per gli utenti a cui è orientata questa fotocamera, è probabile che le differenze siano accademiche.

3. Fotocamera Canon Italia EOS 4000D + EF-S DC III

Prima della nostra recensione completa, ecco alcuni esempi di immagini e filmati JPEG e Raw ripresi con la fotocamera Canon EOS 4000D DSLR. La Canon EOS 4000D è una nuova fotocamera DSLR dotata di sensore da 18 megapixel e registrazione video 1080p. Si noti che queste immagini / filmati sono stati ripresi da un campione Beta della Canon EOS 4000D.

Anche il sistema di messa a fuoco automatica è piuttosto datato: è il modesto sistema a 9 punti che è stato nell’arsenale di Canon dal 2009. E mentre praticamente tutte le DSLR negli ultimi cinque anni hanno presentato un display posteriore da 3,0 pollici, Canon si è effettivamente ridotta il display LCD su EOS 4000D fino a 2,7 pollici, con la risoluzione che ha anche una caduta, fino a 230k punti. E non pensare nemmeno al controllo del touchscreen. C’è la connettività Wi-Fi, ma nessuna opzione NFC o Bluetooth Low Energy, mentre il video è limitato a Full HD (1920 x 1080), con frame rate di 30, 25 e 24fps disponibili.

4. Fotocamera corpo Canon EOS 5D Mark IV

La Canon EOS 5D Mark IV fu una grande novità quando arrivò, con praticamente ogni elemento migliorato rispetto alla precedente 5D Mark III. Ma era così nell’agosto 2016 e il mondo è passato da allora, quindi la 5D Mark IV ha ancora quello che serve? Il sensore da 30,4 MP è buono, il rumore e la gamma dinamica sono buoni. L’acquisizione video DCI 4K è buona, anche se il ritaglio di 1,64x del sensore rende difficile ottenere scatti grandangolari. La costruzione, la maneggevolezza e l’ergonomia sono buone. Ma questo è il problema di EOS 5D Mark IV: tutto va bene in un mercato in cui molte fotocamere sono eccezionali.

La sensibilità nativa di Mk IV varia da ISO 100-32.000 ed è espandibile a 50-102.400. La fotocamera utilizza sia un processore Digic 6 che un processore Digic 6+, con il primo utilizzato esclusivamente per la misurazione, liberando il Digic 6+ per gestire tutto il resto, incluso il sistema AF a 61 punti con 41 sensori a croce (cinque dei quali sono a croce doppia per una precisione ancora maggiore).

Il sistema AF è sensibile fino a -3 EV (-4 EV in Live View): è più scuro del chiaro di luna, quindi la messa a fuoco non dovrebbe essere un problema in condizioni di scarsa illuminazione, mentre il fatto che è possibile utilizzare combinazioni obiettivo / teleconvertitore con un’apertura massima di f / 8 e avere ancora il lusso di tutti i 61 punti AF (21 cross-type) sarà una vera attrazione per i fotografi sportivi e naturalisti.

La Canon EOS 5D Mark IV è ancora una DSLR full frame per tutti gli usi molto efficace per i professionisti. Il suo sensore da 30 MP lo lascia in un po ‘di terra tra i suoi nuovi rivali da 24 MP e 45 MP +, tuttavia, e il suo pesante fattore di ritaglio video 4K è un fastidio quando le nuove fotocamere offrono l’acquisizione a tutta larghezza. Inoltre, EOS rimane un po ‘indietro nelle prestazioni di scatto continuo. Possiamo vivere con lo schermo fisso e la qualità delle immagini fisse rimane molto buona anche per gli standard odierni, ma i doppi slot per schede CF / SD datano male la Canon e pochi fotografi probabilmente vorranno investire in schede CF ad alte prestazioni oggi , anche se sono ancora disponibili.

5. Fotocamera Panasonic DC-FZ82

La Panasonic LUMIX DC-FZ82 (nota anche come Panasonic Lumix DC-FZ80) è una fotocamera bridge super zoom con obiettivo zoom 60x equivalente a una gamma focale di 20-1200 mm.

Altre caratteristiche chiave includono un sensore MOS ad alta sensibilità da 18,1 megapixel, touchscreen LCD da 1040K pixel da 3 pollici, Live View Finder (LVF) da 1.170k e registrazione video 4K (3840 x 2160pixel) a 30/25/24 fps inclusa la possibilità di estrarre immagini da 8 megapixel dal video 4K.

C’è una gamma ISO di 80-6400, scatti a raffica a 10 fps (AFS) / 6 fps (AFC), scatti macro da 1 cm con funzioni Post Focus e Post Focus Stacking, una slitta flash e connettività Wi-Fi integrata.

La Panasonic DC-FZ82 ha un sensore MOS ad alta sensibilità da 18,1 megapixel, oltre a un obiettivo zoom 60x che fornisce un’incredibile lunghezza focale equivalente a un angolo ultra grandangolare di 20-1200 mm in termini di 35 mm. È dotato di ibrido POWER O.I.S. (Stabilizzatore ottico d’immagine) con modalità attiva per aiutare a prevenire la sfocatura dell’immagine causata dalle vibrazioni della fotocamera.

La base dell’FZ82 presenta una filettatura leggermente decentrata per l’attacco del treppiede e un vano che ospita la batteria ricaricabile, ottimo per circa 330 colpi rispettabili. Anche la scheda SD viene inserita nello stesso compartimento.

Sul lato destro sono disponibili porte di uscita HDMI e USB, quest’ultima è il modo principale per caricare la batteria della fotocamera, sebbene non vi siano porte per collegare un microfono esterno per la registrazione del suono o cuffie per il monitoraggio dell’audio.

6. Canon EOS 2000D

EOS 2000D non è una reinvenzione radicale della 13000D. Non è una brutta cosa, ma è deludente che le funzionalità che iniziano a diventare la norma non siano ancora incluse nel modello di ingresso di Canon. 4K e un touchscreen sono due che mi vengono in mente.

Ottieni un intervallo di sensibilità nativo di ISO 100-6400, che puoi espandere fino a 12.800. Allo stesso modo, il sistema AF a 9 punti è identico, ma purtroppo non utilizza il Dual Pixel AF che troverai in altre reflex digitali Canon. Nella mano, il 2000D non sembra premium, ma è aiutato un po ‘da un rivestimento strutturato attorno all’impugnatura ragionevolmente robusta.

I pulsanti sono sia di buone dimensioni che ben posizionati, con un ampio quadrante di modalità nella parte superiore della fotocamera. Un gruppo di pulsanti per lo più autoesplicativi si trovano sul retro della fotocamera, per controllare le sue varie impostazioni.

In termini di prestazioni, solo il punto centrale è del tipo incrociato più sensibile. Ti consigliamo di coinvolgere questo punto quando i livelli di luce diminuiscono, ma, in caso contrario, gli altri punti di messa a fuoco fanno un lavoro decente di aggrapparsi al soggetto alla luce del giorno.

Questa DSLR per principianti è un’opzione decente per un acquirente per la prima volta, ma è ben lungi dall’essere l’unico, o il migliore, modello sul mercato.

7. Fotocamera Nikon D3000

La Nikon D3000 è una reflex digitale entry-level, ma non lasciarti ingannare dal termine. Quando si posiziona l’etichetta “Entry Level” su una fotocamera, si potrebbe ricordare una fotocamera senza fronzoli, usi limitati e poco altro da offrire rispetto a un’esperienza di scatto automatica. Ciò è stato smentito dall’ultima raccolta di fotocamere rilasciata negli ultimi due anni e la D3000 continua a imporsi come standard per una fotocamera entry-level. Questa nuova generazione di point-and-shoot e DSLR entry-level non solo oltrepassa i limiti delle prestazioni in condizioni di scarsa illuminazione e delle mega risoluzioni, ma conferisce quel potere a un pubblico completamente nuovo di fotografi principianti.

Le reflex digitali non offrono solo il controllo manuale delle riprese, ma offrono anche il vantaggio di utilizzare diversi tipi di obiettivi. È importante ricordare quando si acquista una reflex digitale che si acquista anche in un sistema di obiettivi, non solo una fotocamera. Il potere di avere una reflex digitale è che in futuro potrai posizionare i tuoi vecchi obiettivi su un nuovo corpo macchina.

La D3000 si sente e assomiglia esattamente alle altre DSLR di Nikon, ed è solo diversa dalla D90 e D5000, entrambi modelli di fascia alta, di pochi decimi di pollice. Il D3000 misura 5,0 × 3,8 × 2,6 pollici mentre il D90 è 5,2 × 4,1 × 3,0 pollici, anche se il D3000 pesa un po ‘meno a 1 lb 1 oz, rendendo la Nikon entry-level per i modelli DSLR prosumer quasi identici in forma e dimensioni come così come l’aspetto generale.

Il sistema di menu generale per la Nikon D3000 è una combinazione di comandi semplici, sebbene con una curva di apprendimento. Da un lato hai la modalità Guida, che rende estremamente facile da comprendere e usare, e poi il pulsante Menu che ti guida attraverso cinque diverse sottocategorie. Sebbene sia facile da usare, consultare il manuale prima di approfondire.

Il display LCD è luminoso ed estremamente preciso per la riproduzione dell’esposizione, consentendo di ingrandire il più piccolo dei dettagli per vedere se hai catturato l’immagine che volevi o meno. Anche il mirino è bello, fornendo molte informazioni di scatto che puoi vedere senza distogliere lo sguardo da esso.

8. Fotocamera Nikon Coolpix B500

La Nikon Coolpix B500 è una fotocamera bridge ultra zoom, con obiettivo zoom 40x, sensore da 16 megapixel, schermo inclinabile da 3 pollici e Wi-Fi, NFC e Bluetooth integrati. La Nikon Coolpix B500 è disponibile in diversi colori e accetta batterie AA.

La Nikon Coolpix B500 è dotata di un obiettivo con zoom ottico 40x, zoom da un grandangolo da 22,5 mm a 900 mm in termini equivalenti a 35 mm, con stabilizzazione ottica dell’immagine con riduzione delle vibrazioni (VR) incorporata per mantenere gli scatti nitidi quando si scatta in condizioni di scarsa illuminazione o quando si utilizza il zoom ottico.

C’è un sensore CMOS da 16 megapixel e la fotocamera ha un numero di modalità che possono essere selezionate dalla ghiera modalità, tra cui modalità automatiche, modalità scena e modalità effetti creativi. La fotocamera non dispone di controlli manuali, ma consente di modificare una serie di impostazioni tra cui ISO e bilanciamento del bianco.

Con Wi-Fi e Bluetooth integrati puoi trasferire le immagini sul tuo smartphone e, se il tuo è dotato di NFC, l’impostazione della connessione è ancora più semplice. Puoi anche utilizzare l’app per scattare in remoto e puoi regolare lo zoom ottico. C’è un’opzione per aggiungere dati GPS dal tuo smartphone alle foto, oltre a impostare l’ora della fotocamera.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Trending